L'esperienza della Guida Trekking Maurizio Barbagallo che dal 2005 accompagna gruppi in Valle Maira:

agosto 2005 La Traversata delle Alpi 3 partecipanti

agosto 2006 con Associazione laBoscaglia Sentiero Occitano 15 partecipanti

agosto 2007 con Associazione laBoscaglia Sentiero Occitano 15 partecipanti

agosto 2008 con Associazione laBoscaglia Sentiero Occitano 12 partecipanti

agosto 2009 con Associazione laBoscaglia Sentiero Occitano 15 partecipanti

febbraio 2010 chastre in Val Maira 9 partecipanti

agosto 2010 con Associazione laBoscaglia Sentiero Occitano 15 partecipanti

agosto 2011 con Associazione Le Vie dei Canti Sentiero Occitano 16 partecipanti

Capodanno 2011-12 con Associazione Le Vie dei Canti
Sentiero Occitano 18 partecipanti


agosto 2012 con Associazione Le Vie dei Canti Sentiero Occitano 13 partecipanti

agosto 2013 con Associazione Le Vie dei Canti Sentiero Occitano 14 partecipanti

Capodanno 2013-14 con Associazione Le Vie dei Canti
18 partecipanti


giugno 2014 con Walden viaggi a piedi società cooperativa
Sentiero Occitano 5 partecipanti


agosto 2014 con Walden viaggi a piedi società cooperativa
Sentiero Occitano 15 partecipanti

giovedì 31 gennaio 2013

SENTIERO OCCITANO 2013 da Sabato 10 a domenica 18 agosto

Sa 10 – do 18 agosto 2013
Il Sentiero occitano in Val Maira

A spass per lou viol, nelle Alpi Cozie, in un ambiente naturale alpino fra ipiù belli e meglio preservati del Piemonte.

di Maurizio Barbagallo

La Valle Maira si sviluppa da Dronero verso la Francia. Rimasta isolata dai
grandi flussi turistici, ha mantenuto viva e conserva ancora un’atmosfera
rurale fuori dal tempo, grazie anche alla lingua d’oc,parlata in una vasta
regione dalla Catalogna spagnola al sud della Francia a qui. Ci aspettano
accoglienti locande occitane, cuochi che conoscono i segreti della cucina
tradizionale, la storia dei vecchi mestieri (degli acciugai per esempio), la storia
e l’arte della valle, con alcuni gioielli come la chiesa di Elva con gli affreschi
cinquecenteschi di Hans Clemer. Ci aspettano antichi borghi di pietra, chiese e
santuari. E la bellezza naturale dell’altopiano della Gardetta con marmotte e
stelle alpine. Non vedo l’ora di tornare nella splendida Valle Maira che
frequento sin da ragazzo. Sa 10 Macra 820m Ritrovo. Cena e notte in Locanda.
Do 11 Macra – S.Martino 1378m- 6h - [+800/ -400]
Per mulattiere e comodi sentieri incontriamo l’antico Lazzaretto
di Caudano e la chiesa di San Peyre. Cena e notte al Posto
Tappa nel centro culturale di San Martino Inferiore, dalla Maria
Sneider, oasi di stile e buongusto.
Lu 12 S.Martino – Elva 1637m -3h - [+500/ -250]
Raggiungiamo Elva per comodo sentiero tra i larici e con scorci
panoramici sull’Orrido in tempo per una tranquilla visita del
borgo occitano (visita guidata alla bellissima Parrocchiale e al
Museo dei Pels). Cena dal burbero e geniale cuoco Edo che
tiene corsi di cucina occitana in tutta Italia. Notte al Posto
Tappa presso la Locanda occitana del paese.
Ma 13 Elva – Ussolo 1355m – 6h - [+700/ -600]
Traversata attraverso le molte borgate di cui è formata Elva.
Poi,oltre i crinali (da cui il panorama si allarga fino al Monviso),
si scende a Ussolo, paese della casa del protagonista del film Il
Vento fa il suo giro. Cena e notte al Posto Tappa La Carlina.
Me 14 Ussolo – Chiappera 1619m -7h - [+800/ – 600]
Saliamo sul colle che apre la porta all’Alta Valle fino a sfiorare i
2000m con panorami sui 3000 circostanti come lo
Chambeyron. Poi lunga traversata fino al posto tappa che ci
accoglie per la cena e la notte. Ceniamo insieme ad Ines
Cavalcanti presidente di Chambra d'Oc l'Associazione che ha
promosso molte iniziative sulla lingua e cultura occitana ed
organizzato il cammino di 1300Km Occitania a Pè.
Gi 15 Chiappera – Chialvetta 1500m - 7h - [+700/ -900]
Tranquilla salita tra abeti bianchi e larici nella mattina. Dopo
pranzo si scende a Pratorotondo e Chialvetta accompagnati dal
fischio delle marmotte e dalle acque del torrente (dove
facciamo il bagno). Cena e notte in una storica Locanda
occitana gestita da un altro cuoco d’eccezione, Rolando.
Facoltativa passeggiata notturna per raggiungere
eventualmente un concerto di musica occitana.
Ve 16 Chialvetta - Colle del Preit 2083m – 5h - [+800/ -200]
Prima il paesaggio meraviglioso dell’altipiano della Gardetta
con marmotte e stelle alpine poi cena con prodotti locali e notte
in un vero agriturismo (qui viene prodotto uno dei migliori burri
del Piemonte).
Sa 17 Giro della Meja 7h - [+950, -950]
Tappa di alta montagna ma per comode stradine e sentieri. Si
ammira la rocca della Meja in tutta la sua bellezza. La sera
rientriamo al nostro agriturismo. Tappa con zaino leggero.
Do 18 Colle del Preit - Macra
Dopo colazione raggiungiamo Macra con lo sherpa-bus
(pulminotaxi della Val Maira) intorno alle ore 8.30. Proseguendo
verso Cuneo vale la pena fermarsi a Dronero per gustare gli
squisiti dolci droneresi.
Inizio: sa 10 agosto 2013 alle 19.15 a Macra. Dalla stazione
ferroviaria di Cuneo (linea Savona-Torino) si prende (ore 18)
il bus della linea Benese (0171-692929) per Macra. Arrivare
a Cuneo con un certo anticipo perché il bus non aspetta. In
auto: lasciare l'auto a Macra: uscita Mondovì dell'autostrada
Torino-Savona, seguire Cuneo e poi Dronero; da Dronero
s’imbocca la Valle Maira fino a Macra (da Cuneo 37 km).
Fine: do 18 agosto a Macra alle 8,30. Da qui è possibile
proseguire in bus per Dronero e Cuneo (arrivo ore 10).
Cammino: si cammina su strade forestali mulattiere e
sentieri di montagna per lo più ampi con qualche breve
tratto di salita ripida,senza difficoltà tecniche.
Notti: agriturismo, locande, posti tappa sempre in camere
multiple da 4 a 15.
Pasti: pranzo quasi sempre al sacco (a volte possibile fare la
spesa negli alimentari a volte possiamo farci preparare
picnic nelle strutture), cene e colazioni nelle strutture
ricettive. Sapori tipici: antipasti alla piemontese, burro e
formaggio di alpeggio, acciughe,raviolos, tagliatelle di grano
saraceno, agnello sambucano; vini Dolcetto e Barbera,
Barolo.
Cosa portare: scarponcini da trekking e abbigliamento da
escursionismo, borraccia, zaino, sacco lenzuolo. La lista
completa viene fornita prima della partenza.
Difficoltà: 2+ su 4. Si tratta di un viaggio itinerante con zaino
sulle spalle. Utile prepararsi con un po’ di allenamento ai
dislivelli indicati.
Quota: € 210 da versare all'associazione.
Spese previste: € 395 Da portare con sé per mangiare,
dormire e sherpa bus. Sono calcolate accuratamente,
tuttavia suscettibili di piccole variazioni in più o meno legate
a variazione prezzi ed al comportamento del gruppo.
Iscrizione annuale: a TraTerraeCielo € 26 (comprende
assicurazione).
Iscrizioni: entro il 31 luglio 2013 Iscritti per tempo: Per chi si
iscrive entro il 11 giugno 2013 quota € 189 (sconto 10%).
Note: il percorso e gli alloggi possono subire modifiche, in
base alle condizioni atmosferiche o alle necessità del
momento.
Versamenti possono essere effettuati sui conti intestati a Tra Terra e Cielo, Via di Chiatri 865/c, C.P. 1 55054 Bozzano (LU).
• c/c postale n°12893558 (IBAN IT03 A076 0113 7000 0001 2893 558, solo per bonifico)
• c/c bancario n°100256 Banca della Versilia e della Lunigiana, Ag di Viareggio (IBAN IT61 K087 2624 8000 0000 0100 256)
LE VIE DEI CANTI Tel. 0583 356177 /82 ore 9-13 e 14-18, 331-9165832 info@viedeicanti.it

sabato 2 giugno 2012

Il viaggio è confermato! Rimangono ancora 8/9 posti su 16. Se ti iscrivi per tempo hai anche il 10% di sconto sulla quota.

mercoledì 21 marzo 2012

Lou Dalfin incontrerà i camminatori del Sentiero Occitano 2012

Sergio Berardo sarà una sera a cena con i camminatori del Viaggio a Piedi dell'Associazione Le Vie dei Canti che si svolgerà dall' 11 al 19 agosto 2012. Un'ottima occasione per conoscere  uno dei massimi artefici della rinascita di queste valli e approfondire con lui alcuni aspetti della musica occitana.

Il programma del viaggio 


l sito di Lou Dalfin